Accesso ai servizi

Giovedì, 10 Marzo 2022

AVVISO PUBBLICO ALLA POPOLAZIONE PER L'ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI PROVENIENTI DALL’UCRAINA



AVVISO PUBBLICO ALLA POPOLAZIONE PER L'ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI PROVENIENTI DALL’UCRAINA


 

AVVISO ALLA POPOLAZIONE

 

L’Amministrazione comunale rivolge a tutti i cittadini l’invito a segnalare unità abitative di proprietà, da mettere a disposizione, per l’ospitalità dei profughi provenienti dall’Ucraina.

Si precisa che i costi relativi ai contratti di locazione e delle altre spese abitative saranno garantiti dal finanziamento assicurato dal Ministero dell’Interno.

Tale manifestazione di disponibiltà non costituisce impegno e potrà essere perfezionata nei modi previsti dalle disposizioni normative in un secondo tempo.

Le segnalazioni possono essere inviate all’indirizzo mail: emergenzaucraina.combalangero@gmail.com

 

                                                      IL SINDACO

                                               Dr. Franco ROMEO









La Regione Piemonte sta lavorando - anche con il coinvolgimento delle Prefetture e il supporto delle Organizzazioni degli Enti locali e i rappresentanti del Terzo Settore, come Caritas, Croce Rossa, Sermig, le Associazioni di volontariato - alle iniziative umanitarie verso l'Ucraina e per il Coordinamento del soccorso ai profughi.


E' stato aperto il portale per le manifestazioni di interesse per la formazione di un elenco di persone e famiglie disposte a fornire ospitalità temporanea a chi ha abbandonato le zone di guerra. Tutte le informazioni a questo link: https://www.regione.piemonte.it/web/temi/diritti-politiche-sociali/emergenza-umanitaria-ucraina-avviso-pubblico-per-laccoglienza-dei-profughi

Il Coordinamento ha raccolto la disponibilità della Fondazione Specchio dei Tempi a fare da punto di riferimento e collettore per le donazioni in denaro destinate a sostenere le famiglie ucraine in arrivo in Piemonte. Tutte le informazioni a questo link: https://www.specchiodeitempi.org/progetto/per-la-gente-dellucraina/

Verrà avviata una raccolta di farmaci curata da Dirmei, Assessorato alla Sanità e Federfarma attraverso Farmaonlus da inviare tramite i canali individuati dal Governo agli ospedali ucraini; seguiranno i dettagli. 


È stato messo a disposizione del Dipartimento della Protezione civile l'ospedale da campo della Maxiemergenza 118, da posizionare ai confini dell'Ucraina per curare i feriti di guerra (sono già partiti i tir).

 È stata chiesta all'ospedale Regina Margherita di Torino la disponibilità ad ospitare i bambini ucraini malati di tumore che in questo periodo non possono ricevere le cure adeguate.


Verrà realizzato un apposito progetto per assistere i bambini ucraini vittime della guerra.


Riportiamo di seguito, una serie di link utili, relativi ad azioni di Organizzazioni del Terzo settore, attive nell'azione umanitaria.
Sermig: https://www.sermig.org/insieme/sostieni-gli-arsenali/ucraina.html
Croce Rossa Italiana: https://cri.it/emergenzaucraina/
Documenti allegati: